La meritocrazia

Per funzionare anche solo in potenza, un sistema meritocratico ha bisogno di almeno cinque assunti: la risorsa desiderata deve essere scarsa; le condizioni di partenza di tutti gli aspiranti alla risorsa devono essere uguali; il merito è misurabile; chi misura il merito è sempre oggettivo e imparziale; chi ha più merito così misurato è colui che darà i migliori risultati se premiato. Non serve molto per capire che tutti questi assunti spesso sono tutt’altro che veri già singolarmente, e praticamente mai lo sono tutti contemporaneamente.
Riccardo Maggiolo, tratto da “L’inganno della meritocrazia” su Huffingtonpost.it, 26/09/2020